Yoga

  • Conoscere il corpo e lo spirito

    Come un nuovo linguaggio, una strada, un tuffo o un’arrampicata, anche lo yoga si può insegnare ai bambini fin dalla più tenera età, e al Peter Pan questo lo sappiamo molto bene visto che da diversi anni è una costante esperienza di gruppo al nostro nido.

    È un progetto annuale, integrato al programma educativo e organizzato in incontri settimanali in uno spazio predisposto e ben organizzato, ed è proprio grazie a questa continuità che i bambini vivono il fare yoga come una vera e propria routine.

    Il suono del campanellino avvisa i bambini che yoga sta per iniziare, silenziosi e ordinati (per quanto l’età lo consenta) ognuno si toglie scarpe e calzini come a volere in quel gesto lasciare fuori anche quei pensieri e quelle emozioni che hanno abitato finora il corpo.
    Oltre la tenda tutto profuma d’incenso, la penombra facilita una maggiore concentrazione e la musica permette alla mente di calmarsi e mettersi in posizione di ascolto. I tappetini colorati sono già disposti a cerchio, per favorire la comunicazione e lo scambio di idee, al centro di essi una candela accesa invita al riscaldamento del corpo: prima scaldiamo i piedini, poi le gambe, le braccia e le mani e infine il collo.
    Questo gioco e il dare a ogni parte del corpo il proprio nome, aiuta a sviluppare la coscienza corporea già presente nel bambino ma ancora inconsapevole.

    Tutti imparano a stare nella posizione seduta corretta e in quella in piedi corretta… e tante altre forme movimentano il nostro yoga: la stanchezza del gatto, la lentezza della neve, la saggezza del gufo, la forza del leone, la grandezza del salice e la profondità dell’acqua.

    Utilizzando brevi favole o immagini i bimbi del Peter Pan imparano a trasformare il loro corpo in animali, oggetti, sentimenti, elementi naturali o energia fino ad assumere vere e proprie posizioni yogiche.